Lombardia, agevolazioni per piani di rilancio aziendale

Un bando di Regione Lombardia supporta la realizzazione di check-up e piani di rilancio aziendali per migliorare la capacità competitiva delle Pmi lombarde.

22/04/2015 | Fonte: Cliclavoro News | Pubblicato da: editore|

Il bando supporta la realizzazione da parte delle PMI lombarde di check-up aziendali e business planning (piani di rilancio aziendale), realizzati da professionisti e società qualificati, quali strumenti per migliorare la propria capacità competitiva.

 

FINALITA' ED AMBITI D'INTERVENTO

Il presente bando, in attuazione dell'Azione E "Piani di rilancio aziendale" della Linea di intervento 1.1.2.1. del Programma Operativo Regionale (POR) FESR 2007-2013, si pone l'obiettivo di incentivare le PMI nella redazione di piani di rilancio aziendale in grado di evitare la conoscenza tardiva di eventuali stati di difficoltà.

Il piano consiste nell'analisi della situazione aziendale economica, reddituale e finanziaria in essere, nella definizione delle aree critiche e di miglioramento e nella progettazione di un percorso di rilancio della competitività, attraverso documentata e riscontrabile discontinuità nella gestione d'impresa.

 

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria del Bando è pari a euro 1.500.000,00

 

SOGGETTI AMMISSIBILI

Sono ammesse alle agevolazioni previste dal presente bando le imprese definibili PMI ai sensi del Reg. 651/2014 e che abbiano un numero minimo di 1O addetti. Inoltre, le imprese dovranno avere almeno una sede operativa in Lombardia alla data di presentazione del Piano di Rilancio Aziendale.

 

PIANI DI RILANCIO E ATTIVITÀ AMMISSIBILI

l piani di rilancio aziendali, hanno lo scopo di individuare e progettare le strategie da adottare per mantenere e sviluppare un'adeguata capacità competitiva in risposta alle opportunità e criticità che la situazione aziendale ed il mercato in cui essa opera presentano.

La redazione dei piani dovrà essere effettuata esclusivamente dai fornitori di servizi individuati da Regione Lombardia e inseriti nell'apposito elenco regionale istituito in attuazione della manifestazione d'interesse di cui al decreto n.7262/2013.

 

FORMA E INTENSITÀ DELL'AGEVOLAZIONE

L'agevolazione è concessa nella forma di contributo diretto con un'intensità pari al 50% delle spese ammissibili e con un massimale di euro 30.000.

Le agevolazioni verranno concesse fino all'esaurimento delle risorse.

 

TERMINI E PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande di agevolazione devono essere presentate esclusivamente per mezzo del Sistema Informativo Integrato della Programmazione Comunitaria 2007-2013 "Finanziamenti On-Line" (Sistema GEFO) all'indirizzo web: http://gefo.servizirl.it/fesr

Nell'apposita sezione del Sistema GEFO verrà resa disponibile la modulistica necessaria per la partecipazione al Bando.

Le informazioni di dettaglio utili per la registrazione e la profilazione delle imprese richiedenti sono presenti all'indirizzo internet: http://gefo.servizirl.it/contesti/default/doc/help.htm

Le domande potranno essere presentate dalle ore 9.30 del 1 dicembre 2014 fino all'esaurimento delle risorse e comunque non oltre le ore 12.00 del giorno 30 aprile 2015.

 

INFORMAZIONI E CONTATTI

Per informazioni è possibile scrivere alla seguente casella di posta:
PRA_2014_FESR_2007-2013@regione.lombardia.it.

 Per le richieste di assistenza tecnica alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Cali Center di Lombardia Informatica al numero verde 800.131.151, operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 ed il sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00.

 

Vedi la pagina dedicata sul sito di Regione Lombardia per la modulistica e tutti gli approfondimenti.

 

 Categorie: