Il Curriculum Vitae formato EUROPASS

19/09/2014 | Pubblicato da: editore|
Il curriculum vitae europeo è stato creato, su indicazione dell’Unione Europea, per uniformare le candidature facilitando la mobilità all’interno degli stati membri dell’Unione e agevolando la presentazione dei candidati.
 
Esso è in grado di valorizzare esperienze e percorsi formativi a livello universale, senza distinzioni culturali e di appartenenza; il suo modello standardizzato permette, inoltre, alle aziende di avere uno strumento unico e chiaro in cui le competenze vengono individuate indipendentemente dal Paese di origine e dal luogo in cui si sono ottenuti i titoli.
 
Il curriculum vitae Europass è organizzato in queste aree o sezioni:

  INFORMAZIONI PERSONALI
Per cominciare inserisci:
  • Nome e Cognome
  • indirizzo
  • numero di telefono fisso e/o mobile
  • indirizzo e-mail
  • eventuale sito/siti web
  • eventuali account di servizi di messaggistica istantanea
  • sesso - data di nascita e nazionalità
Evita i titoli accademici (dott., arch., ing., rag., ecc.): queste informazioni si possono ricavare nella sezione dedicata agli studi.
Non è richiesta l’indicazione dello stato civile (nubile, celibe, coniugato/a, ecc.)
 
E la foto? La fotografia va allegata solo se espressamente richiesta. È utile portarla al colloquio: la foto legata alla pratica può rafforzare nel selezionatore il ricordo del colloquio ed aiutarlo ad individuare il candidato.

  LAVORO RICHIESTO / POSIZIONE / OCCUPAZIONE DESIDERATA
STUDI RICHIESTI / DICHIARAZIONI PERSONALI
Questa sezione ha lo scopo di fornire un'immediata panoramica del motivo della tua candidatura. Ricordati di cancellare le intestazioni non rilevanti nella colonna di sinistra.

  ESPERIENZA LAVORATIVA
Questa sezione è il racconto della tua vita lavorativa: vanno riportate le mansioni svolte, i ruoli ricoperti, le aziende che hai conosciuto, evidenziando e sottolineando le attività che ritieni possano essere di particolare interesse per l’azienda a cui ti stai rivolgendo. La regola è quella di evidenziare le esperienze più attinenti al profilo ricercato.
 
Rispetta l’ordine cronologico partendo dalle esperienze più recenti e cerca di fornire l'idea di un percorso di crescita professionale.
 
Se hai appena terminato la scuola o se la tua esperienza lavorativa è limitata inserisci prima la voce "Educazione e formazione" descrivendo istruzione e formazione professionale, stage realizzati, lezioni private impartite, lavori temporanei, esperienze di volontariato. Al di là del valore di ogni singola esperienza, dimostrano buona volontà, impegno e spirito di iniziativa.
 
Cerca di giustificare i lunghi periodi di inattività (es. partecipazione a corso di formazione, soggiorno studio all'estero, ecc.)

  EDUCAZIONE E FORMAZIONE
Compila quest'area elencando i titoli di studio conseguiti e le esperienze formative maturate a partire da quella più recente o da quella in corso sino ad arrivare al titolo di studio più basso.
Se hai interrotto gli studi conviene comunque indicare quali; indica anche le esperienze di tirocinio obbligatorio e i progetti europei di scambio che hai realizzato o simili.

  CAPACITA' PERSONALI
Questa sezione richiede un’attenta descrizione delle diverse competenze acquisite nel corso della tua vita professionale e non.
A questo proposito può essere utile confrontarsi con altre persone che ci conoscono professionalmente e/o nella vita privata e cercare, con il loro aiuto, di ricostruire le proprie capacità e competenze.
 
Prima lingua/e
Indicare la prima lingua/e
 
Altra/e lingua/e
Nel compilare la parte che riguarda le lingue straniere va espressa un’auto-valutazione delle competenze secondo i parametri definiti dal Quadro europeo comune di riferimento per le lingue, che individua i livelli di conoscenza della lingua:
  • Comprensione (ascolto / lettura)
  • Espressione (interazione / produzione orale)
  • Scrittura
È inutile bleffare, se il selezionatore fa una verifica lo capisce immediatamente e sinceramente l’impatto è negativo.
 
 
Segue una sezione dedicata alle varie competenze e capacità: ricorda di precisare per ognuna in quale ambito sono state acquisite (scuola, ambito professionale, vita associativa, attività di svago, ecc.).
Eliminate ogni voce per cui non avete informazioni da citare.
 
Capacità comunicative
Si riferiscono alle capacità relazionali, tra cui spirito di gruppo, adattamento agli ambienti pluriculturali, capacità di comunicazione, ecc.
Competenze organizzative e gestionali
Descrivete le vostre capacità di gestione ed organizzazione del alvoro: leadership, senso dell'organizzazione, gestione di progetti di gruppo; autonomia, ecc.
Competenze professionali
Riguardano attitudini e competenze di tipo tecnico, legate all'uso di macchinari e attrezzature, non informatiche, acquisite in un settore specializzato (settore produttivo, bancario, sanità, ecc.)
Competenze informatiche
In quest’area devi mettere in evidenza tutte le tue competenze informatiche: sistemi operativi conosciuti, pacchetto Office, applicativi, internet e posta elettronica, linguaggi di programmazione, programmi tecnici (es. CAD, Photoshop, ect.) Se hai conseguito la patente europea per l’uso del computer, l’ECDL - European computer driving licence, è opportuno indicarlo in questa sezione.
Altre competenze
Utilizza questo campo se vuoi inserire competenze che danno valore aggiunto alla candidatura e che possono apportare un valore aggiunto; è inoltre possibile menzionare i propri interessi personali (es. lettura, sport, cinema, disegno, ecc.)
 
Patente di guida
Indicare il tipo di patente, precisando la categoria (es. B)

  ULTERIORI INFORMAZIONI
Puoi evidenziare altre informazioni utili per sostenere la tua candidatura, ad esempio pubblicazioni, appartenenza a organizzazioni professionali, persone da contattare per referenze, eccetera.
Un consiglio, però: dai le referenze a voce e soltanto a richiesta, questo ti evita di dover scrivere i riferimenti di un’altra persona sul tuo CV, garantendo la sua privacy.

  ALLEGATI
Allega copie di diplomi, certificati, attestati, pubblicazioni, ecc. soltanto quando e se richiesto.

Ricorda:
  • le sezioni del curriculum vitae possono essere compilate tutte oppure no ma in questo caso devono essere cancellate per non lasciare spazi bianchi;
  • a fine curriculum vitae è necessario inserire il consenso al trattamento dei dati personali, per la presenza dei dati sensibili (appartenenza religiosa o politica, razziale, etc.).
    Una formula standard, corretta e frequentemente utilizzata, con riferimento all’informativa sulla privacy, è la seguente:
    Autorizzo il trattamento dei dati personali, ivi compresi quelli sensibili, ai sensi e per gli effetti del decr. lgs. n.196 del 30/06/2003 per le finalità di cui al presente avviso di candidatura;
  • data e sottoscrivi con firma autografa il tuo curriculum vitae.
 
Per maggiori dettagli, consulta le "Istruzioni per la compliazione del Curriculum Vitae Europeo" in allegato.